Il messaggio dell'Accademia Senocrito

Passeggiando…

Passeggiando…
La foto non è artistica, il titolo ironico dato postandola sul social network è: “entrare nell’opera d’arte”. L’uomo è preso di spalle, anche per la privacy, ma probabilmente avrei potuto fotografarlo frontalmente e non se ne sarebbe accorto. La tentazione è stata troppo forte, non potevo continuare il mio percor [...]

Locri e Faenza … correva l̵...

Locri e Faenza … correva l’anno 1994
Gianfranco Renzini arriva a Locri. In quel  periodo i rapporti di collaborazione con la rivista “Eco d’Arte Moderna” di Paolo Baracchi  e l’Associazione “La Città del Sole” di Maria Marchio, a Locri, erano molto vitali e attraverso tali contatti si trovava modo  di avere nella sede dell’Associazione l [...]

A proposito di Expo: “Pane e ri...

A proposito di Expo: “Pane e ricotta made in Calabria”
Andrò a Milano per l’EXPO? Troverò tempo, modalità e denaro? Saprò cogliere l’attimo? Chissà! Chi legge potrebbe invece rispondermi: chi se ne frega! Arrivano attraverso i social network tante utili immagini per capire cosa accade e come sia stato articolato lo spazio riservato alla Calabria. E allora, stimolati dall’evento, [...]

Tornando in Provincia, attraverso la ...

Tornando in Provincia, attraverso la “Sinnica”…
Arte in Natura, in parte si….. Non conoscevo la Diga di Senise, in Basilicata, per motivi banali ovvero non ho studiato, non sono mai passata da quelle parti quindi… non è nata mai la curiosità, la voglia di sapere. Resto sorpresa, (costretta dalle circostanze che vedono l’autostrada non il primo percorso utile per le quattr [...]

Donne e Ceramica… conoscenze di...

Donne e Ceramica… conoscenze dirette
Una delle prime cose di cui ho memoria (nella mia fanciullezza), é l’esperienza di “impasto” della “terra rossa” in campagna, nelle colline tra Locri e Gerace, con i cugini, d’estate. Non capivo il senso artistico della terra “plastica”, il nostro obiettivo si concentrava nel simulare le torte f [...]

Il castello di Condojanni, dalla piaz...

Il castello di Condojanni, dalla piazza principale
La breve mattinata trascorsa a Condojanni (frazione di Sant’Ilario – RC), mi ha permesso di poter osservare molte cose e dalla piazza principale una foto è stata riservata al castello. Mi sono limitata a questo, poca cosa sicuramente e per colmare la mia non conoscenza ho digitato la parola chiave; Wikipedia come “encicloped [...]

Cartolina da Condojanni

Cartolina da Condojanni
Frazione di Sant’Ilario dello Ionio, la foto rispecchia parte dell’agglomerato di case presenti a Condojanni, una scelta che esclude la prospettiva sul castello ma fa intendere l’approccio “presepiale”, tipico dei paesi calabresi sulle colline. La cartolina è il frutto di una “variabile” mattinata di [...]

Le conocchie di Careri (RC) nel 2015

Le conocchie di Careri (RC) nel 2015
  Francesco Garreffa:  Careri la sua radice, Bianco la sua residenza, maestro di scuola elementare, oggi in pensione, nel DNA un carisma che mi riporta nel Museo etnografico di Palmi guardando le conocchie (quelle intagliate nel legno dai pastori dell’Aspromonte), strumento che in coppia con il fuso serve a filare. Sono elementi che rico [...]

Cartolina da Bombile

Cartolina da Bombile
Bombile secondo una prospettiva che posso avere da Condojanni. Tra le due realtà c’è la fiumara di Condojanni, un taglio visivo, quindi, che prevede un grande respiro con colori e profumi  tanto cari a chi nasce in quei territori. La macchina fotografica questa volta provo a utilizzarla nel tentativo di carpire l’identità di quell [...]

Ritorto e Correale, tra il bianco e i...

Ritorto e Correale, tra il bianco e il nero
Mi ritorna tra le mani e nella copertina riscontro due cognomi a me noti, persone che per motivi diversi hanno fatto parte di quella Locride viva e attiva di cultura e arte: Rocco Ritorto e Giuseppe Correale. Il primo, originario di Focà di Caulonia, classe 1923, maestro di scuola elementare, ci ha lasciati nel 2011, il secondo Giuseppe Corre [...]

Fiasca a ruota di Domenico Ditto

Fiasca a ruota di Domenico Ditto
Domenico Ditto, classe 1936, non lo conosco di persona ma ho potuto ammirare un suo pezzo che viene denominato “Fiasca a ruota”. E’ un modello tradizionale nella ceramica seminarese, alto 50 cm., presenta una decorazione a rilievo composta da tre margherite realizzate in maniera semplice ad alto rilievo; la colorazione è coe [...]

Seminara, le ceramiche Ditto e Cosenz...

Seminara, le ceramiche Ditto e Cosenza
La fiera di San Giuseppe e Seminara? Sicuramente c’è legame, vicinanza anche fisica perchè ogni anno i ceramisti di Seminara, con le loro botteghe attive cercano il contatto con la città Bruzia non per arricchirsi ma per portare forme e colori, note di vita che da un paese del basso tirreno si espandono per abbracciare il territorio cal [...]